sabato 15 aprile 2017

MONKEY BREAD...per the recipe-tionist di aprile!

Ciao a tutti!

The Recipe-Tionist è un gioco ideato da Flavia per celebrare le ricette e il lavoro del food-blogger del mese, in modo da riportare l’attenzione su ricette a volte dimenticate in archivio. Questo mese tocca a Cristiana
e al suo blog Beauf à la mode.


La ricetta che ho scelto io tra le mille proposte di Cristiana, famosa per la sua estrema capacità di sperimentare, è il Monkey Bread.
 


Il Monkey Bread è un pane dolce perfetto per la colazione, diviso in piccoli bocconcini talvolta ripieni di marmellata di arance che poi vanno passati nel burro e in una miscela di zucchero semolato e cannella. I bocconcini così conditi vanno poi sistemati in una teglia uno sopra l’altro. La particolarità di questo pane è che non viene tagliato con un coltello ma i bocconcini rimangono separati dopo la cottura e si staccano facilmente con le mani.
 


È un pane tipicamente americano ma deve la sua origine al popolo ungherese sbarcato negli Stati Uniti e in Canada dopo la fallita rivoluzione contro la dominazione asburgica. Leggete il post di Cristiana per conoscere ogni dettaglio sull’origine di questo dolce.


MONKEY BREAD

Ricetta di Cristiana a sua volta presa da Tori Avey



INGREDIENTI per uno stampo da 25 cm:

525 g di farina di forza
180 ml di latte intero tiepido
115 g di burro
65 g di zucchero semolato
60 ml di acqua tiepida
18 g di lievito di birra fresco
18 g di sale
2 tuorli
1 uovo

Per completare:

200 g di zucchero
115 g di burro
2 cucchiai di cannella zeste di un limone


PROCEDIMENTO:

Sciogliete il lievito nell’acqua con 5 g di zucchero presi dal totale. Fate riposare per 10 minuti.

In una planetaria con gancio unite il composto con lievito alla farina, le uova, i tuorli, lo zucchero e il latte. Cominciate a lavorare a bassa velocità.

Quando il composto si sarà ben amalgamato aggiungete il burro in piccole quantità, continuando a lavorare e attendendo che il burro sia assorbito dall’impasto prima di aggiungerne altro, e il sale.

Quando l’impasto sarà ben incordato rovesciatelo sul piano di lavoro, lavoratelo per pochi minuti e procedete alla pirlatura. Trasferitelo in una ciotola, coprite e lasciate lievitare in frigorifero per tutta la notte.

La mattina successiva riportatelo a temperatura, sgonfiatelo leggermente e ricavatene tante piccole palline da circa 25 g ciascuna.

Fate sciogliere il burro e fatelo raffreddare. Unite le zeste di limone allo zucchero. Intingete ogni pallina prima nel burro e poi nello zucchero al limone e trasferitele in uno stampo imburrato disponendole ben unite una all’altra.

Fate riposare per 45 minuti.
Accendete il forno a 190°.

Infornate a forno caldo e fate cuocere per circa 40-50 minuti.

Una volta cotto fate riposare per 5 minuti e poi capovolgete sul piatto da portata, non attendete troppo a rovesciarlo altrimenti difficilmente manterrà la sua forma.

Ottimo a colazione, si mantiene per due giorni a temperatura ambiente chiuso in un sacchetto per alimenti.


Buon appetito!




Con questa ricetta partecipiamo al The Recipe-Tionist di Flavia che questo mese vede protagonista il blog Beauf à la mode di Cristiana:







Tutta la famiglia Fotocibiamo

vi augura un serena Santa Pasqua!!!





5 commenti:

  1. È bellissimo guarda, non l'avevo mai visto! Ne approfitto per lasciarti i miei auguri, buona Pasqua a tutti voi

    RispondiElimina
  2. Mi ha sempre incuriosito questo dolce ma non l'ho mai provato. Questa potrebbe essere la volta buona. Bravissimi come sempre ��

    RispondiElimina
  3. Buona Pasqua anche a tutti e voi e non oso immaginare ai quintali di uova al cioccolato di cui sarete sommersi ora...come vi invidio! Ora spiegami come sia possibile che nonostante il pranzo di Pasqua io veda il tuo Monkey Bread e ne vorrei una bel pezzo adesso??? AAH meno male che lo vedo solo in foto...baci e grazie Flavia

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questo lievitato e ti confesso che mi ha fatto venire una terribile salivazione..nonostante l'abbondante pranzo di Pasqua :-P
    Tantissimi auguri a tutta la famiglia <3

    RispondiElimina
  5. Visto il periodo e la sfiga che ti segue non so come ringraziarti per aver deciso di partecipare! Grazie mille

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...