giovedì 4 giugno 2020

BANANA BREAD ALL' AVENA...per Il Granaio!

Ciao a tutti!

Oggi per il nostro appuntamento con la rubrica de “Il Granaio – Baking time”, ho pensato di proporvi una ricetta oltreoceano un Banana Bread all’avena con mandorle e gocce di cioccolato.
 

Ebbene sì, qualche volta capita anche a me di farmi influenzare dai tormentoni del momento. In realtà questo è un tormentone che dura da molto più di un solo momento; così, complici tre banane sull’orlo della disperazione e la voglia di provare qualcosa di nuovo, è stato un attimo pensare a questa ricetta.
 

Le banane arrivarono in America nel ‘900 e, fino a che non si scoprì la refrigerazione che permetteva di trasportarle e conservarle più facilmente, furono una merce preziosa e rara. Questa ricetta nacque così per caso nei primi decenni del ‘900 per l’esigenza di non sprecare un frutto così costoso e velocemente divenne molto apprezzata e popolare.
 

Nel corso degli anni subì molte modifiche dovute alle mode del momento ma soprattutto alle necessità, ma rimase sempre una costanza delle famiglie americane. Negli anni ’40 perde un po’ della sua ricchezza a causa della guerra e del razionamento, negli anni ’50 diventa maxi-formato e ricco di noci per essere sufficiente a tutta la famiglia e molto nutriente.

Negli anni ’60 viene profumato con vaniglia, arancia, noce moscata, caffè, compaiono le mandorle o i semi di sesamo e lo zucchero grezzo di canna che gli dona un colore ambrato.
 

Negli anni ’80 aumenta la quantità di burro nell’impasto e compaiono versioni con farina integrale. Fino ad arrivare agli anni 2000 quando si fa sempre più strada la tendenza alla sana alimentazione, qui la ricetta del banana bread viene ancora adattata al momento: viene aumentata la percentuale di banana a scapito dei grassi, si usano farine alternative e si utilizza lo zucchero di canna, il miele o la marmellata per migliorare umidità e sapore.
 

Fino ad arrivare ai giorni nostri in casa Fotocibiamo dove senza alcuna nobile motivazione ma solo per utilizzare ciò che la dispensa offre in questo momento, il banana bread viene preparato con farina di avena che nei dolci mi piace moltissimo, arricchito con gocce di cioccolato molto gradite ad alcuni degli ex-nanetti, e con una valanga di mandorle perché con tutta questa morbidezza serviva una nota croccante.

Andiamo in cucina insieme...



BANANA BREAD ALL’AVENA CON MANDORLE E CIOCCOLATO
Ricetta originale dal blog “tavolartegusto”


INGREDIENTI per uno stampo da plumcake 25 x 11 cm:
  • 3 banane mature
  • 240 g farina di avena
  • 130 g zucchero semolato
  • 90 g olio extravergine di oliva
  • 2 uova
  • semi ½ bacca di vaniglia
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • 30 g gocce cioccolato
  • 50 g mandorle intere
per finire:
  • 70 g gocce cioccolato
  • 30 g mandorle intere
  • 10 mandorle intere

PROCEDIMENTO:

Schiacciate le banane (utilizzate banane molto mature) con una forchetta in modo da avere una purea. Tenete da parte.

In una ciotola unite olio extravergine, zucchero, sale, semi vaniglia e buccia di limone grattugiata mescolate con una frusta fino ad avere una crema fluida.

Aggiungete ora le uova sempre mescolando con la frusta. Infine aggiungete la purea di banana mescolando bene e la farina con lievito e bicarbonato. Amalgamate il tutto per pochi minuti in modo da avere un composto omogeneo.

Tritate molto grossolanamente le mandorle ed aggiungetele al composto insieme alle gocce di cioccolato. Mescolate brevemente per distribuirle nell’impasto.

Coprite con carta forno uno stampo da plumcake 25x11 cm. Versate il composto nello stampo coprite la superficie con le mandorle tritate grossolanamente, gocce di cioccolato e poche mandorle intere.

Cuocete in forno già caldo statico a 180 °C per 35-40 minuti, prima di sfornare fate la prova stecchino.

Fate raffreddare completamente il dolce prima di tagliarlo.
 



Buon appetito!



Ed infine ecco il paniere completo di questo appuntamento:



  • Qui da noi: Banana bread all’avena con mandorle e cioccolato




Seguiteci sulla nostra pagina FB IL granaio  per non perdere le novità.




Se volete essere sempre informati sui nuovi post di Fotocibiamo, vi ricordiamo che potete trovarci sulla nostra Fanpage di Facebook.





6 commenti:

  1. Da super sballo!!! Io ho fatto dieta per molti mesi, sono in mantenimento e quindi non voglio fare niente di irresistibile perché, appunto, poi non resisto. Ma questa uhhhhh me la sogno, letteralmente. Brava! Bacioni

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia, Monica, io adoro il banana bread e il tuo è veramente fantastico, le foto bellissime ne fanno capire chiaramente tutta la ricchezza e la bontà, mi avete messo l'acquolina. Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  3. Anche a me piace molto questo cake ma in questa tua versione è ancora più goloso oltre che bello da servire.
    Io non vedo l'ora che finiamo con la didattica, davvero non ce la faccio più….. Baci

    RispondiElimina
  4. Ha un aspetto super goloso con tutta quella crosticina ricca di frutta secca..gnammy! Mi hai fatto venire l'acquolina!

    RispondiElimina
  5. Una supergolosità cara Moni, il banana bread effettivamente è un dolce buonissimo e la tua versione mi piace tanto! Bacioni a tutti :)

    RispondiElimina
  6. Ne ho preparati di banana bread, e so per certo quanto siano buoni... Ma questo è davvero favoloso, sia nell'aspetto (che si mangia con gli occhi tanto è invitante), sia per i sapori che gli ingredienti che hai utilizzato regalano! Mi piace tanto insomma!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...