domenica 9 agosto 2015

SALAME DI TONNO

Ciao a tutti!

Eccomi riemersa dal limbo estivo! 



Pensavate che vi avessi abbandonato!!??
 



No tranquilli, non lo farei mai! In estate i miei ritmi si stravolgono, i nanetti sono a casa con me, il caldo fa venire una gran voglia di non far nulla, le belle giornate...insomma la mia vita si trasforma e il tempo davanti al computer diminuisce notevolmente. Ma ogni tanto ritorno per salutarvi e lasciarvi un’idea golosa.




Pensavo che la ricetta di oggi fosse molto originale, io non la conoscevo prima di conoscere il fotografo e la sua famiglia, ma poi, ho fatto una rapida ricerca sul web, ed ho scoperto che forse ero solo io a non conoscere il salame di tonno perché, in una forma molto simile a quella che vi propongo io oggi, è una ricetta tipica piemontese.




Insomma è una ricetta semplice e perfetta per questo periodo. Può essere preparato in anticipo e conservato in frigo fino all’utilizzo; perfetto come antipasto, oppure in un buffet ma anche come semplice secondo accompagnato da una bella insalatina fresca. Sicuramente molto apprezzato dai nanetti che ne fanno scorpacciate!
 


In alcune versioni lo troverete con le patate, oppure aromatizzato con del prezzemolo o delle olive nell’impasto, insomma è una di quelle ricette in cui potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia sicuri di aver successo!



SALAME DI TONNO


INGREDIENTI per 5 persone:

Con questi ingredienti si ottengono circa 450 g di impasto con cui formerete 2 salamini da 225 g circa.

  • 200 g tonno sott’olio (peso da sgocciolato)
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 80 g parmigiano reggiano
  • 80 g pangrattato 
  • noce moscata
per l’emulsione:
  • olio extravergine di oliva 
  • succo di limone 
  • sale

PROCEDIMENTO:

Fate sgocciolare per bene il tonno quindi frullatelo grossolanamente. Raccoglietelo in una ciotola ed aggiungete gli altri ingredienti: il parmigiano grattugiato, il pangrattato, la noce moscata e le uova. Mescolate bene in modo da ottenere un composto omogeneo.

Aggiustate di sale, se necessario, quindi dividete l’impasto in due porzioni a cui dovrete dare la classica forma del salame (dalla forma deriva il nome). Aiutatevi in questa operazione con un foglio di carta forno, nel quale poi avvolgerete ben stretto il salame di tonno per poi cuocerlo. Una volta data la forma, legate la carta alle due estremità del salame ed allo stesso modo, legate altri due laccetti lungo il corpo del salame in modo che mantenga la forma durante la cottura.

A questo punto poneteli in una pentola capiente, coprite con acqua fredda e fate cuocere per circa 20 minuti dal bollore. Lasciate raffreddare completamente quindi tagliate a fette non troppo spesse (circa mezzo centimetro) e servitelo cosparso di un’emulsione fatta con olio extravergine di oliva, succo di limone e sale (le proporzioni a vostro gusto) ed accompagnato da una ricca insalata di pomodori.






Buon appetito!




15 commenti:

  1. Che curiosa preparazione ...mi piace !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una ricetta semplice e veloce anche i miei nanetti ne vanno matti!

      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  2. io lo faccio con le patate ( e senza uova) ma è diverso dal tuo, quindi si può dire che non lo conoscevo. Poi conosco il tonno di coniglio, non lo conosci tu eh!? ciao bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo sapevo che tu le uova non le avresti messe, ci pensavo mentre scrivevo il post, giuro!
      Conosco bene il tonno di coniglio (anche quella una ricetta tipica piemontese, se no erro) e mi piace un sacco!
      Ciao bella!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao Rosalba!!
      Come stai??

      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  4. Ti capisco.. anche io ci sono e non ci sono! Ottimo il polpettone di tonno.. noi così lo chiamiamo.. fatto e rifatti in tante varianti.. :-* buon lunedì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col caldo di questi giorni altro che cucinare...mi sto sciogliendo!!!
      Infatti è una ricetta che permette duemila varianti!!!

      Un bacione
      monica

      Elimina
  5. Ne ho sempre sentito parlare ma non ho mai avuto modo di prepararlo..voglio rimediare al più presto con la tua ottima, gustosissima ricetta che mi piace troppo:)) grazie mille per la condivisione.))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy!!!
      Sono felice ti piaccia! È una ricetta molto semplice, perfetta con questo caldo, si prepara nelle ore più fresche, si ripone in frigo e quando è ora di pranzo o cena è subito pronto!

      Un abbraccio cara
      monica

      Elimina
  6. Le foto sono sempre più belle e suggestive :-) La ricetta è stato il mio cavallo di battaglia x molte estati e mi hai fatto venire voglia di riproporlo :-)
    Buona estate a tutta la famiglia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Zietta!!!
      Come stai? Noi alle prese con l'otite della nanetta grande! E va be'...
      Il tuo cavallo di battaglia...conoscendo la tua fantasia, chissà quante modifiche intriganti!!!

      Buona estate anche a te! Un abbraccio grande
      monica

      Elimina
  7. dai che coincidenza, faccio una ricetta praticamente identica da anni, la adoro e soprattutto la adorano i bimbi... uno di quei passpartout che anche quando sei svogliata prepari velocemente e si mangiano al volo.... bellissime foto ragazzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Lara, lo hai definito perfettamente...un vero passpartout, anche tutti e tre i miei figli (un vero miracolo!) lo amano e con questo caldo è perfetto anche per me!!!!

      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  8. In questa versione, col pangrattato, io non la conoscevo! Noi l'abbiamo sempre fatto con le patate lesse, ben schiacciate e mescolate col tonno, una ricetta tipica degli anni Ottanta, che andava per la maggiore soprattutto alle feste, ci si faceva sempre una gran figura: buonissima la tua versione, da appuntare assolutamente

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...