mercoledì 11 giugno 2014

BACCALA’...in “arbanella”!


Ciao a tutti!

Già altre volte ho confessato la mia poca propensione per l’ordine...mi sforzo...cerco di fare le cose bene...mi impongo di essere ordinata...ma nonostante tutti i miei sforzi qualcosa mi sfugge...e così devo correre ai ripari...


E questo è il caso di questa ricetta...sì perché io riesco ad essere disordinata anche con i file sul computer...arrivo ad un punto in cui non ci capisco più nulla nella varie cartelle che continuo a creare con le più assurde diciture...sapeste il fotografo, da buon ingegnere, cosa dice...e così devo fare ordine...un po’ come le pulizie primaverili degli armadi...bene sto facendo lo stesso anche con il mio computer...


Nei vari riordini...questo lo metto qui...questo lo sposto qui...quest’altro lo butto...capita che ritrovi un’ottima ricettina, perfino light (una parola quasi estranea al mio vocabolario!), con una particolare cottura in vaso (come vi ho già raccontato qui "arbanella" in genovese altro non è che un vaso di vetro con tappo a pressione), a base di pesce, semplice da preparare anche se con una cottura un po’ lunga, ma perfetta per questo periodo in cui si cerca di fare attenzione all’alimentazione visto l’incalzare del costume (ormai la prova è andata da un po’!)...ma che è presentata in maniera un po’ invernale, viste le foglie secche di caco che fanno bella mostra di sé nelle foto...ma va be’ voi mi conoscete e sono sicura che mi perdonerete...la ricetta in compenso è sempre di stagione!


In ogni “arbanella” è contenuta la porzione per una persona, quindi volendo potete servire direttamente lei in tavola...ma attenzione a non scottarvi!!!


BACCALA’ in “arbanella”


INGREDIENTI per una persona:
  • 200 g baccalà
  • 2 foglie di alloro
  • 3-4 rametti di timo
  • dadolata di pomodori freschi
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva


PROCEDIMENTO:

In un “arbanella” mettete l’olio quindi aggiungete il baccalà (per noi due pezzetti), i rametti di timo , le foglie di alloro spezzettate e la dadolata di pomodori.


Chiudete il coperchio, quindi avvolgete l’arbanella con un canovaccio e mettetela a cuocere in una pentola piena d’acqua (l’acqua non deve superare il coperchio del vaso). Portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 50 minuti.

Trascorso il tempo lasciar raffreddare pochi minuti e servite il baccalà direttamente nel vaso...sentirete il profumo che si sprigiona all’apertura!!!

Buon appetito!


Con questo tipo di cottura potete cuocere diverse pietanze, anche le verdure...e cambiando il tipo di vaso, cioè utilizzando un vaso a vite con chiusura ermetica, potreste lanciarvi anche nella cottura in lavastoviglie!!! Insomma un metodo semplice che permette molte sperimentazioni!



Con questa ricetta partecipo alla raccolta Happy CaLOWries di Stefania del blog Cardamomo&Co:



http://saporiesaporifantasie.blogspot.it/2014/03/happy-calowries-la-nuova-raccolta.html


 

13 commenti:

  1. Immagino tutto il profumo e il sapore di quesa arbanella ... per quanto riguarda l'ordine io sono più sul tipo dell'ingegnere :) maniaca, ordinata e organizzata. Nonostante tutto ogni tanto devo fare ordine anche io perchè accumulo, accumulo e finisce che ho troppe ricette da sistemare. Ti abbraccio Monica, immagino che ora che i nanetti finiscono la scuola, dovrai fare gli straordinari.

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di sentire mio marito (l'informatico di casa che fa il barista per amore ma resterà informatico inside tutta la vita!!) quando mi "sgrida" perché non faccio ordine sul pc, perché non faccio le copie ecc ecc :-)
    Quando poi faccio ordine di solito butto per sbaglio cose che non avrei voluto perdere!!
    In quanto a questa fantastica arbanella, ci sono poche parole! Bella idea, belle foto, splendida ricetta...
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  3. Che sapore deve avere questo baccalà cara...mi sembra di sentirne anche il profumo e le foto come sempre rendono moltooo....:PP
    Bravissima,anzi..di più!!! ;-))
    Baci buona serata

    RispondiElimina
  4. Ma lo sai di essere un genio, vero? Che delizia! E davvero d'effetto servire questo gustoso baccalà dentro l'arbanella! E vogliamo parlare (ancora una volta) delle immagini? Come sempre magnifiche.
    Un abbraccio grandissimo, dolcissima Monica!
    MG

    RispondiElimina
  5. Ciao Monica, che ricetta meravigliosa e originale:)) adoro il baccalà e vorrei provarla, sono sicura che è buonissima..la cottura all'interno dell'arbanella mi incuriosisce parecchio:la preparazione risulta di sicuro profumatissima, le foto come sempre rendono tantissimo l'idea di tutta la bontà del piatto che hai preparato: bravissima davvero, complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  6. è un idea molto interessante sia la cottura che la ricetta

    RispondiElimina
  7. Una ricetta davvero origina, che dire! Straordinaria! Non ho mai provato la cottura del pesce dentro i vasetti, dovrò provarla!
    Hai fatto bene a riordinare, a volte i file migliori li teniamo in archivio per molto tempo e poi puff! escono fuori!
    Complimenti per la ricetta!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Bellissima ricetta! La presentazione nel vasetto è fantastica! Bravissima...
    n abbraccio
    Giudy

    RispondiElimina
  9. Ma grazie per le due ricette che mi vette mandato, sono fantastiche e gluten free! :)
    Solo puoi mettere il banner nel post? Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì scusa....l'ho dimenticato!!!!!!

      baci
      monica

      Elimina
  10. Bellissima e originale questa ricetta! E' la prima volta che sento della cottura in vaso di vetro. Quante cose si imparano!!!!!!
    IO invece sono troppo, esageratamente, catalogatrice. Sul pc ogni cosa al suo post, da subito! Buona domenica cara.

    RispondiElimina
  11. questa cottura mi entusiasma, dopo che tornerò dal mio viaggio in Myanmar (parto tra 10 giorni) la provo di sicuro! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...