mercoledì 18 marzo 2015

ZUPPA DI CAVOLO


Ciao a tutti!



Pensavamo di essere ormai fuori dall’inverno, complici una lunga serie di giornate ricche di sole, i primi fiorellini nei campi, l’aria più mite, e quindi anche il desiderio di cibi più leggeri iniziava a prendere forma.


Già si pensava al cambio degli armadi, a levare i piumoni dal letto ed invece: fermi tutti, l’inverno non è ancora finito ed in questi ultimi giorni ha deciso di rendersi ancora protagonista con freddo e brutto tempo.



E così, dobbiamo adeguarci. Dopo una giornata di pioggia e freddo non poteva che essere perfetta una bella zuppa fumante, ricca di verdure, deliziosamente delicata ma anche sostanziosa e nutriente per la presenza del burro e della pancetta affumicata.



L’artefice di tutto questo è ancora una volta il fotografo, e lo potete notare dal fatto che i suoi ingredienti hanno subito un vero e proprio servizio fotografico, abbastanza scatti da poter creare un piccolo book per ogni ortaggio. Sentite una sottile nota polemica? Altroché, quando chiedo io qualche scatto in più, devo sempre aspettare una favorevole congiunzione astrale per averli!


L’ispirazione della ricetta gli è arrivata dal libro “Zuppe fumanti” della Luxury Book, anche se poi in corso d’opera sono state apportate parecchie modifiche, tanto da non ricordare quasi più l’originale!

ZUPPA DI CAVOLO

INGREDIENTI per 6 persone:
  • 1 cavolo verza (circa 1 kg)
  • 750 g patate
  • 300 g pancetta affumicata
  • 1,5 l acqua
  • 7 carote
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cipolla bionda
  • 1 cipolla piccola steccata con un chiodo di garofano
  • 3 foglie di alloro
  • 1 gambo di sedano con le foglie
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1/2 cucchiaino curcuma
  • noce moscata
  • pepe nero macinato al momento
  • sale

PROCEDIMENTO:

Preparate tutte le verdure, sbucciatele, eliminate gli scarti e tagliate: patate, carote e sedano a tocchetti (utilizzate anche le foglie del sedano), le cipolle a spicchi e il cavolo a listarelle anch’esse non troppo fini. Tagliate la pancetta a cubetti piccoli.


In una pentola capiente, portate ad ebollizione l’acqua con le foglie di alloro. Quando bolle, aggiungete le carote, il sedano e il cavolo e lasciate cuocere per 30 minuti.

Trascorsi i 30 minuti, aggiungete le patate e la pancetta e aromatizzate la zuppa con la curcuma, la noce moscata, il pepe e il sale (attenzione al sale, mettetene a questo punto poco in modo da poter correggere eventualmente quando la cottura sarà quasi ultimata). Aggiungete il burro e lasciate ancora cuocere per 25-30 minuti su fuoco moderato fino a quando le patate saranno tenere.

Servite la zuppa ben calda volendo accompagnata da crostini di pane tostati.



Buon appetito!



14 commenti:

  1. Anche da me pioggia e freddo ancora pieno inverno per cui questa zuppa ci sta benissimo!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice!
      Non vuole proprio andar via!

      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  2. aahhahha!! povera te! Ho letto il tuo disappunto su FB, vengo qua e lo ribadisci!! Ehhh, questi mariti fotografi! Santa Monica, Santa Subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mo!!! Ecco vedi, tu mi capisci!
      Vedrai che a breve verrò santificata!
      Ahahhahahah! La vedo durissima!

      Un abbraccio bellezza
      monica

      Elimina
  3. Anche qui di nuovo freddino ma io ci sto bene poi adoro le zuppe in tutte le versioni sanno di coccole, bravo il tuo fotografo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna!
      Io sono proprio come te, il freddo lo amo proprio, anche se quest'anno con tutti i malanni che ci hanno fatto visita inozio ad essere un po' stufa.

      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  4. Amo queste zuppe! Dovessi mai venire a casa tua fammi una di queste e mi farai felice. Il freddo si fa sentire anche qui! Il sole c'è ma il vento è gelido. Speriamo arrivi presto la primavera e non dovremo arrivare fino a giugno con un clima pazzerello!
    Bacioni cara.

    RispondiElimina
  5. La adoro!! Io ieri sera ho fatto una zuppa di verza e legumi, la primavera può attendere!!

    RispondiElimina
  6. Hai ragione con questo drastico calo delle temperature ci si lascia ancora coccolare con piacere da queste zuppe fumanti e la vostra è davvero invitante :-)
    Complimenti!
    ps: il 26 di marzo termina il mio contest e sarei davvero felice se riusciste a partecipare..dai, vi aspetto! questo è il link del regolamento:
    http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2015/01/la-mia-toscana-un-nuovo-contest-tutto.html

    RispondiElimina
  7. SI ha ancora voglia di una gustosa e ricca zuppa, splendida ricetta e foto come sempre!!!
    bacioni a tutti...

    RispondiElimina
  8. Mai come quest'anno stiamo aspettando la primavera. Del resto mai come quest'anno abbiamo anche atteso l'inverno, che poi è arrivato, ma non se ne vuole più andare! Quindi ben vemgano ancora zuppe e brodi. Beata te che hai il fotografo personale. Pensa noi povere che dobbiamo fare tutto da sole! eheheh Ciao ciao

    RispondiElimina
  9. Ahahah...macché,non si sente mica quel sottile disappunto,naaaaaa manco un po'.Dai consoliamoci con la zuppetta che anche con mille modifiche mi sembra coccolosa e accogliente.Un bacione cara e...Però è bravo eh! :-)

    RispondiElimina
  10. Seeee magari stessimo fuori.. e invece son previste ancora piogge e brutto tempo.. uffina.. Quindi le zuppette la sera ci stanno ancora benone.. Che bontà la tua.. adoro la verza.. smackkk

    RispondiElimina
  11. Ottima,ideale per queste sere piovose....:-))
    Chissà quando arriva 'sta primavera.. :-/

    Bacioni bella <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...