martedì 25 febbraio 2014

PANINI AI CEREALI...a lievitazione naturale.


Ciao a tutti!

Per partecipare al contest di Cucina semplicemente, di cui vi parlavo nello scorso
post, dovevamo utilizzare la farina Antiqua macinata a pietra tipo 2...insieme a questo tipo di farina nel pacco che ci è stato inviato per partecipare al contest c’erano anche la farina di tipo 1, farina integrale e farina ai cereali...


La regola prevedeva che venisse utilizzata la farina tipo 2 ed, avendo a disposizione anche una favolosa farina ai cereali per la quale ho una vera passione, in questa nostra seconda proposta non ho potuto resistere e ho utilizzato anche una parte di questa farina...ero alla ricerca di un panino che potesse essere utilizzato indifferentemente per le colazioni, per le merende ma anche per accompagnare un pasto, quindi un panino morbido che fosse facile da farcire...



E così sono nati questi morbidissimi panini ai cereali, caratterizzati da una mollica con un colore leggermente ambrato tipico della farina Antiqua macinata a pietra tipo 2 (che è presente anche nella farina ai cereali essendo quest’ultima composta da un mix di farina tipo 2 addizionata a soia in granella, farina di segale integrale, semi di sesamo, fiocchi di avena, semi di lino, farina di mais, semi di miglio e fiocchi d'orzo) ed arricchita da piccoli semini croccanti...



Questo mix di farine ha dato origine ad un panino molto morbido, ideale per le colazioni o per le merende spalmato con la confettura e un velo di burro ma che è anche golosissimo farcito con salumi, formaggio o quanto più preferite...


PANINI AI CEREALI...a lievitazione naturale.



INGREDIENTI:


  • 300 g farina Antiqua tipo 2 macinata a pietra
  • 200 g farina ai Antiqua ai cereali
  • 260 g acqua circa
  • 150 g pasta madre rinfrescata
  • 50 g olio extravergine di oliva
  • 10 g sale

PROCEDIMENTO:


Ho rinfrescato la pasta madre una prima volta la sera prima (lasciandola lievitare tutta la notte, quindi triplicata) e una seconda volta alla mattina (lasciandola lievitare solo fino al raddoppio, circa 4 ore).


In una ciotola mettete l’acqua e sciogliete il lievito madre spezzettato. Aggiungete lentamente le farine e, continuando a mescolare, fate assorbire l’acqua completamente. Aggiungete ora l’olio a filo sempre impastando. Quindi per ultimo aggiungete il sale spolverando l’intera superficie dell’impasto e continuando ad impastare per farlo assorbire. Lasciate riposare qualche minuto e fate un giro di pieghe tipo stretch and fold (a raggiera: allungate una porzione di impasto e riportatela al centro dell’impasto, girate la ciotola leggermente e ripetete lo stesso movimento con un’altra porzione di impasto, via via fino a completare il giro). Lasciate riposare 15 minuti e fate un altro giro di pieghe. Altri 15 minuti e ripetete ancora un ultimo giro. 




A questo punto coprite con una seconda ciotola e lasciate riposare per 2 ore l’impasto (puntatura). Trascorse le 2 ore, trasferite la ciotola coperta con pellicola in frigo per 8-10 ore (una notte intera), passaggio che permette di avere una perfetta maturazione dell’impasto.
La mattina successiva, fate acclimatare l’impasto per 2 ore fuori dal frigo. Quindi mettete in forma i panini. 



Lasciateli lievitare ben distanziati in una teglia per 3/6 ore fino al loro raddoppio. Una volta lievitati, spennellate la superficie di ogni panino con un’emulsione di olio extravergine di oliva e acqua (in parti uguali) e cospargete parte dei panini con semi di sesamo e parte con fiocchi d’avena. 


Preriscaldate il forno a 200°C mettendo un pentolino pieno di acqua sul fondo, quindi al momento di infornare abbassate la temperatura a 180°C. Infornate la teglia con i panini nel forno nel ripiano più basso. Dopo 15 minuti quando è avvenuto lo sviluppo, trasferite la placca nel ripiano centrale e continuate la cottura per altri 15-20 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente su una gratella.


Buon appetito!




Con questa ricetta partecipo al contest indetto da “Cucina Semplicemente” in collaborazione con Farina Antiqua macinata a pietra:

http://cucinasemplicemente.it/contest/riscoprire-lantiqua-tradizione-pane/





 

24 commenti:

  1. Monica che meraviglia!!!!!! Quel cuore è un invito ad assaporarne la rustica bontà!!
    Bravissima.

    RispondiElimina
  2. O_O manca solo il profumo, ma lo immagino, complimenti ^_^

    RispondiElimina
  3. Semplicemente perfetti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Sono spettacolari! Complimenti Monica!! Un salutone! :)

    RispondiElimina
  5. Io li farcirei in mille modi,dal dolce al salato...quel "rustico"è adatto a mille abbinamenti!In bocca al lupo per il contest cara,non potevi usarle meglio quelle farine!Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Monica, ti faccio i miei migliori complimenti, questi panini sono spettacolari, favolosi..la consistenza è sofficissima e sono sicuramente buonissimi!!!:)) bravissima come sempre, le tue ricette sono sempre speciali e mi piacciono tantissimo:)
    un bacione!!!:)
    Rosy

    RispondiElimina
  7. Non conosco quella farina..ma vedo che ti son usciti dei meravigliosi paninozzi!!!!smackkk

    RispondiElimina
  8. niente male davvero niente male, bravo

    RispondiElimina
  9. Sono bellissimi questi panini, complimentissimi!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. fantastici e bellissimo il foto tutorial per formare i panini!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. Buoni e belli questi panini, sei bravissima con la panificazione! Baci!

    RispondiElimina
  12. Moni che manualità che hai....complimenti!!! sono troppo deliziosi e si prestano a varie farciture e accompagnamenti.Baci per tutti <3
    Z&C

    RispondiElimina
  13. Sei stata bravissima, questi panini sono proprio belli! Un abbraccio cara Monica

    RispondiElimina
  14. Tesoro, questi panini sono da svenimento...mi piacciono da matti e non sai cosa darei per poterli assaggiare :-P
    Buona serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia Monica, e poi quelle foto passo passo fanno sembrare tutto più semplice e fanno venir voglia di provare anche chi come me è meno esperto!
    Un abbraccio, ciao!

    RispondiElimina
  16. spettacolari questi bocconcini!!

    RispondiElimina
  17. Fantastica anche questa proposta! Adoro la farina integrale e tengo a mente questa ricettina per i prossimi esperimenti...

    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
  18. Bellissimi questi panini e anche il tuo blog!! e... con molto ritardo....grazie per essere passata da noi!
    ciao

    RispondiElimina
  19. Bellissimi bellissimi davvero Monica! quanto mi piacciono! Anche le sequenze che hai postato, sono chiarissime anche per me che con i panificati non ci vado per niente d'accordo. Sono affascinata :). Un abbraccione, Angela

    RispondiElimina
  20. Complimenti davvero perchè più naturali e salutari di questi panini non ce ne sono! Spero di imparare a fare il lievito madre per poterlo poi utilizzare al meglio!

    RispondiElimina
  21. Che bei panini !!!! Sembrano fatto da un Panificio !!!! Complimenti !!!!!!! Brava !!!!
    Mi sono iscritta tra le tue lettrici !
    Ti mando anche i link ai miei Blog se ti fa piacere vederli !
    E se hai voglia di iscriverti anche tu mi farebbe piacere !!!!!!!
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    e questo di Ricette dei Bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    Ciao e complimenti ancora !!!

    RispondiElimina
  22. Ma questi panini ho capito bene contengono soia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo!
      Questi panini sono fatti con una parte di farina Antiqua ai cereali, è una farina tipo 2 che viene arricchita con farina di segale integrale, soia in granella, semi di sesamo, fiocchi d’avena, semi di lino, farina di mais, semi di miglio e fiocchi d’orzo.
      Quindi sì contengono una piccola quantità di soia.

      A presto
      Monica

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...