giovedì 23 gennaio 2020

RAVIOLI DOLCI...per Al Km 0!

Ciao a tutti!

I ravioli dolci erano la merenda che spesso mia nonna paterna preparava per noi bambini tanti anni fa. Una ricetta perfetta per il nostro secondo appuntamento di questo mese con la rubrica “Al km 0”.
 


In realtà non ho mai avuto la ricetta precisa dei ravioli, con mia nonna era tutto un “pittinin” o un “pestumin” quindi ogni volta che ho provato a replicare una qualsiasi delle sue ricetta è sempre stata una vera sperimentazione.
 


Non avevo mai provato a fare i suoi ravioli dolci. Non sono una ricetta difficile da preparare, ma mi ricordano momenti molto felici e in qualche modo non volevo rovinare quei ricordi. Avevo paura di non ritrovare quei sapori e quelle sensazioni.
 

Non preparavamo mai i ravioli insieme a lei. Ce li faceva trovare nascosti nella sua madia nella stanza delle farine, per noi bambini erano un premio, se chiudo gli occhi mi sembra di sentire ancora il profumo di quella stanza.
 

La sua versione di ravioli era preparata con una frolla molto povera con poco burro (o strutto, quando lo aveva) e poco zucchero, aromatizzati con buccia di limone e marsala; erano ripieni con una confettura, di solito di albicocche, anch’essa preparata da mia nonna, di un colore ambrato molto scuro...la faceva cuocere ore e ore fino a caramellare lo zucchero, ma a noi sembrava lo stesso buona, e poi erano cotti nel forno della stufa a legna.
 

Naturalmente ho dovuto fare diverse modifiche, prima tra tutte la cottura non avendo un forno a legna. Il risultato è piaciuto molto ai piccoli di casa, soprattutto nella versione col cioccolato. Anche a me sono piaciuti molto, ma non mi hanno fatto ritornare bambina a quegli anni...



RAVIOLI DOLCI


INGREDIENTI per circa 12-14 ravioli:



  • 200 g farina 0
  • 1 uovo medio
  • 60 g zucchero
  • 30 g strutto (possibile sostituirlo con burro)
  • 3 g lievito per dolci
  • scorza di limone grattugiata
  • 2 – 3 cucchiai di marsala
  • un pizzico di sale

per finire: 

PROCEDIMENTO: 
Preparate la frolla: in una ciotola mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio, quindi impastate velocemente fino ad ottenere un panetto omogeneo. Trasferitelo sulla spianatoia, schiacciatelo leggermente, date una forma rettangolare quindi fasciatelo nella pellicola e mettetelo in frigo a riposare per almeno un’ora.

Riprendete la pasta, stendetela ad uno spessore di pochi mm (circa 3 mm) quindi con un coppapasta di 8 cm di diametro tagliate diversi tondi , ponete al centro di ogni tondo uno cucchiaino di confettura di albicocche quindi chiudete a formare un raviolo schiacciando bene sui bordi. Sistemate i ravioli su una teglia coperta da carta forno ben distanziati tra loro.

Scaldate il forno a 180°C quindi infornate per 20 – 25 minuti. Fate raffreddare su una gratella da dolci quindi spolverate con zucchero a velo prima di servire.
Nota:
per la versione al cioccolato, ho utilizzato 100 g cioccolato fondente, 20 g zucchero, 3 - 4 cucchiai latte (io utilizzo anche latte di soia), 1 uovo piccolo. 

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato con il latte, aggiungete lo zucchero e mescolate bene. Utilizzate questa crema per farcire i vostri ravioli.



Buon appetito!



Scopriamo ora insieme tutte le proposte de Al km 0 per il tema “piatti che scaldano il cuore”:



  • Colazione qui da noi:Ravioli dolci 




Seguiteci sulla pagina facebook de Al Km 0  se vorrete essere sempre aggiornati su ogni uscita.






Se non volete perdervi neppure un post del nostro Fotocibiamo, vi aspettiamo sulla nostra pagina facebook.







10 commenti:

  1. Ma anche se non si può tornare indietro resta la tenerezza di un ricordo prezioso! E poi anche nella tua versione mi sembrano buonissimi oltre che belli. Un bacione a tutti :)

    RispondiElimina
  2. Si vero, anche mia mamma fa così : le loro ricette sono "un po', quello che serve, quello che si prende" oppure "ti regoli a occhio"!!!!
    "odiose" e fantastiche allo stesso tempo!!❤️
    Ma questo tuo sperimentare mi piace, la tua reinterpretazione della ricetta dei ravioli dolci della tua nonna mi sembra a dir poco perfetta!!!
    Mi piace tanto!!
    Un abbraccio grande grande!!

    RispondiElimina
  3. Che bontà pazzesca Moni!!!! Mi ricordano un po' quelli che faceva mia zia, quando andavo in vacanza da ragazzina in Sicilia, farciti con ricotta. li vorrei entrambi ora per merenda :-)

    RispondiElimina
  4. La mia nonna li faceva con la confettura di prugne ^_^
    Purtroppo nemmeno io ho la sua ricetta, anche perchè non scriveva nulla, andava tutto a occhio e la bilancia non la usava.
    Buoni con la confettura di albicocche, mi sembra di sentire il profumo...
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Che bontà Monica! Li preparava anche mia mamma, quando era piccola. E anche lei, tutt'ora, non riesce mai a ottenere lo stesso sapore, visto che va sempre tutto a occhio. Gli chiedi una ricetta e ti dice: un pò di farina, un pò di zucchero ... si, ho capito, ma quanto??!!! Una lotta dove non ne esco mai vincitrice ahahahah

    RispondiElimina
  6. Li adoro!! Quando abitavo a Bologna ne facevo delle panzane incredibili. Un bascio!

    RispondiElimina
  7. Sono senza parole....vien voglia di rubarne uno dal monitor.
    Una meraviglia, davvero!

    RispondiElimina
  8. Quanto sono golosi ed invitanti!!!!

    RispondiElimina
  9. Le ricette del cuore hanno sempre una magia in più che le rende ancora più golose :)

    RispondiElimina
  10. Le ricette dell'infanzia hanno quell'ingrediente in più che facciamo fatica a ritrovare ma mi sembra che i tuoi ravioli siano perfetti così.... e sicuramente buonissimi! Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...