venerdì 12 aprile 2013

TORRETTA DI STOCCAFISSO CON PATATE E SALSA DI PINOLI E ACCIUGHE

Ciao a tutti!!!  
Credo di averlo già detto, ma è un dato di fatto, io amo il venerdì...la settimana la vedo come una montagna da scalare: lunedì inizia la salita che culmina con la conquista della vetta il mercoledì, per poi ridiscendere il giovedì e il venerdì, per arrivare il venerdì sera tutti insieme a casa. E lì poter stare per due lunghi giorni, trascorrendo più tempo possibile insieme, giocando, chiacchierando e perché no anche discutendo...ma sempre tutti insieme!!! Quindi non sto a ripetervi che oggi e soprattutto intorno a quest’ora, inizio a stare proprio bene, inizio ad essere elettrizzata per ciò che ci aspetta nei prossimi giorni, inizio a programmare qualcosa da fare, qualcosa da cucinare.......e sapete la novità? Ma shhhhhh lo sussurro non sia mai, essendo ancora presto, che le cose vadano cambiando, tutti i nanetti stanno bene...ma shhhhh non lo dite in giro....è ancora presto per cantar vittoria!!!

Oggi venerdì...venerdì pesce e quindi ancora una ricetta col nostro amato merluzzo o meglio stoccafisso...Patty lo so che stai facendo i salti di gioia e sicuramente stai correndo al mercato perché ti manca l’ingrediente principe di questa ricetta...ma l’ho postata in tempo perché tu possa trovare ancora i negozi aperti per poter ripetere già domani la ricetta!!! Vero!!?? Lo so che ami alla follia il merluzzo!!!!!!!!!!!!!!


Lo stoccafisso per noi genovesi è una vera istituzione, diversi piatti della nostra tradizione hanno come protagonista questo ingrediente sia nella versione stoccafisso che baccalà.... Lo stoccafisso più pregiato proviene dalle isole Lofoten in Norvegia dove tra febbraio e maggio viene pescato, pulito ed essiccato (normalmente senza testa), operazione che ne garantisce una lunga conservazione e lo rende molto leggero. La cottura poi è possibile solo dopo aver di nuovo “bagnato”, ovvero ammorbidito in acqua per 7-8 giorni cambiando l’acqua almeno 2 o 3 volte al giorno, lo stoccafisso, pensate che in questo modo il suo volume raddoppia o triplica. 


Ricordo che mio nonno aveva una vasca che utilizzava proprio a questo scopo, non vi dico il profumo in quella cantina, infatti compravano diversi pezzi (“sciappe” come vengono chiamati in genovese) di stoccafisso in porto ancora secco e lo ammollavano poco alla volta a seconda della esigenze.
Io sinceramente l’ho comprato già ammollato!!!

La ricetta di oggi proviene dal numero di marzo di SaleePepe e l’esecutore è stato il mio fotografo...


TORRETTA DI STOCCAFISSO CON PATATE E SALSA DI PINOLI E ACCIUGHE

INGREDIENTI:
  • 1 kg stoccafisso (meglio la parte della testa)
  • 800 g patate
  • 2 spicchi d’aglio
  • pane grattugiato
  • 1 manciata di pinoli
  • 3-4 acciughe sott’olio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

PROCEDIMENTO:

Scottate lo stoccafisso in acqua bollente leggermente salata per 5 minuti circa, scolatelo ed eliminate le lische e la pelle. Sbucciate e affettate sottilmente le patate, distribuitele in una teglia ricoperta con un foglio di carta da forno, aggiungete l’aglio schiacciato, salate, pepate e coprite con lo stoccafisso diviso in scaglie grossolane. 


Regolate di sale e pepe, cospargete la superficie con un filo di olio e pane grattugiato e infornate a 180°C per circa 20 minuti. Intanto, frullate i pinoli con le acciughe e poca acqua, fino ad ottenere una salsina densa. A cottura ultimata, sfornate e impiattate alternando le scaglie di stoccafisso alle fettine di patate ed infine irrorate con la salsa di pinoli.


Buon appetito e buon fine settimana!!!

15 commenti:

  1. Sottovoce ti dico che sono felice x i nanetti che si stanno riprendendo..shhhhh!
    Splendido piatto, mi fa tanta gola :-P
    Complimenti e buon WE!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  2. Yeppa!!!!! Non volevo scriverti perchè volevo comprare un ultimo pezzo di stocco... Lo sai che era diventata una barzelletta dal mio pesciaiuolo di fiducia? Fab comprava merluzzo a iosa e loro ridevano perchè sapevano che io avrei preso più volentieri schiaffi in viso...
    Senti, ma non è che sto fotografo sta bazzicando un pò troppo in cucina? Un bascio e buon week end a tutti e cinque!

    RispondiElimina
  3. Ciao Monica, non credevo che ci volessero addirittura 7-8 giorni di ammollo per lo stoccafisso!!!
    Comunque sia questa ricetta è molto invitante, da leccarsi i baffi!!!
    Complimenti al fotografo per la ricetta e ovviamente per le foto sempre fantastiche!!! Bravissimi!!!
    Bacioni, felice fine settimana :)

    RispondiElimina
  4. Sono contenta per i tuoi piccoli e ti faccio i miei complimenti per la torretta golosissima. Ciao.

    RispondiElimina
  5. Evvai!! Chissà che arrivi 'sta benedetta primavera e che sia finita con i bacilli!!!
    Che buono lo stoccafisso!!! Ottima ricetta, bellissime foto..ma volete fare concorrenza a Sale & Pepe voi due, eh??? ;-)
    Vi auguro con tutto il cuore un felice w.e. tutti insieme! <3
    Roberta

    RispondiElimina
  6. misericordia Monica, la torretta è uno strepitoso e golosissimo invito!!!! buono lo stoccafisso!!!
    buon fine settimana tesoro!
    Sandra

    RispondiElimina
  7. Invece io ho il ricordo di mia nonna che dissalava la sciappa di baccala... e lo faceva in cucina... immaginati che puzza per due o tre giorni anche li... mamma mia...
    Il piattino che avete presentato e' godurioso davvero, e da buona genovese, come hai detto tu, me ne mangerei una cuffa!!
    Bacioni a tutti!

    RispondiElimina
  8. foto e ricetta bellissima e da copiare ;)
    Bacioni e buon we
    Tiziana

    RispondiElimina
  9. ciao cara
    anche per me è così, l'dea di due giorni da passare senza stress da orari da rispettare mi carica di tanti propositi.
    Comunque la ricetta mi piace ma devo dire che le foto....fiuuuuuuu da sballo me ne innamoro ogni volta che leggo un tuo /vostro post!!
    complimenti e baci

    RispondiElimina
  10. Hai spiegato perfettamente il mio stato d'animo della settimana!!! :-).. Lo stoccafisso.. quanto mi piace! Non so eprchè ne consumiamo poco.. E' ottima questa ricetta.. ed anche molto scenografica! Baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  11. Hei ma questo fotografo è un portento! complimenti ;)
    bello da vedere come sempre il fotografo ci sa davvero fare e di sicuro gustoso,anche in Sicilia si mangia parecchio più che altro a Messina è proprio uno dei piatti famosi della zona,molto buono.
    Da ieri il mio cucciolo invece ha 39 di febbre non ho ancora ben capito da dove viene,gola,virus...stiamo a vedere....che barba poveri piccoli!!!!
    tenetevi forte voi,la primavera è bella ma subdola per i contagi!
    Buona Domenica
    Z&C

    RispondiElimina
  12. Sembra che la primavera sia arrivata, quindi addio odiosi bacilli.. La tua torretta e' spettacolare..
    www.notonlysugar.com

    RispondiElimina
  13. Ricetta favolosa e foto splendide,complimenti!!!!!!!
    Buon week-end:)

    RispondiElimina
  14. Che bonta buonissima idea baci ISA

    RispondiElimina
  15. felice per i nanetti :-)
    e felicissima per questa ricetta strabiliante davvero!!!!!! ti adoro, lo sai vero? ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...